Lunedì, Gennaio 22, 2018

IL PAESE SPERDUTO di Francesca Candida (Codice: 9788865915899)

Dopo la sua ultima pubblicazione Francesca Candida è rimasta in silenzio. Non una poesia, un verso, un rigo, non una voce. La vita, che a volte esonda e fa i dispetti, sembrava essersi messa di traverso tra lei e la scrittura. Oggi finalmente torna con una nuova raccolta, Il paese sperduto, titolo che evoca distanza e  smarrimento, condizioni che certo giustificano il suo temporaneo scarto di lato. Rompendo un silenzio di quasi due anni, sembra voler riprendere il filo di un discorso interrotto. Ma a ben vedere non c’è alcuna discontinuità nel suo racconto poetico, che non è solo scrittura: è un modo di essere, di stare al mondo, ed esistere non ammette pause. La poesia che sembrava perduta ha solo seguito percorsi sottotraccia per poi riaffiorare, come una risorgiva in una dolina, carica dei sali trattenuti durante il viaggio subalveo.

In quell’oscurità, in stretta intimità con il dolore, si è cristallizzata in stratificazioni di emozioni, di domande, di dubbi, di paure ma anche di timorose aspirazioni. Sarà per questo che le poesie di questa raccolta sembrano avere la trasparenza di stalattiti sospese, o la sostanza di stalagmiti aggrappate alla roccia, o la ruvidezza delle pietre miliari di un cammino infinito di rinascita che le ha «sciupato le scarpe». D’acqua e roccia è fatta questa raccolta, come rivela nei I giochi della memoria. Una poesia in cerca di epifania, di un tracciato in superficie per uscire da «il paese sperduto» e ritrovare l’età dell’innocenza di cui prende forte la nostalgia quando la vita ti fa «volare controvento».                         

Tiziana Cherubini

8 novembre 2017

Prezzo: 10.00 EUR
Quantita: 

Carrello

Totale:   0.00 EUR
Vai al Carrello

Cerca


Ricerca avanzata

Pagamenti - Spedizioni

SPEDIZIONE GRATUITA
Spedizione Gratuita in tutta Italia

paypal-logo
Pagamenti sicuri tramite PayPal

Vai in Alto